Percorsi

Percorsi di Mentoring

Che cos'è il mentoring? E' un termine anglosassone in cui si esprime il trasferimento dell'esperienza da un soggetto all'altro per farne assorbire le capacità, le tecniche, la motivazione e l'energia per l'azione da svolgere.

Non credo che solo la mente possa fare tutto da sola in quanto siamo esseri che integrano in uno ben 4 parti distinte, più una che le unisce.

 L'esperienza mi dice che come esseri umani siamo composti da 4 elementi energetici o corpi che dovrebbero collaborare tra loro ed essere coerenti, se non uniti.

I 4 elementi non sono altro che:

1 la nostra struttura fisica, il corpo che chiede di vivere, sopravvivere sempre e comunque, questo è il suo segreto e dobbiamo curarlo e sentirlo nostro comunque sia, è il tempio che contiene la scintilla divina e l'amore per questa vita renderà meraviglioso ogni secondo di questa, anche l'ultimo secondo,                                                                                       VUOLE VIVERE

2 la nostra parte sessuale, si esprime con la ricerca di soddisfazione sia fisica con il sesso che di opere tramite la creazione sia fisica che artistica o intellettuale, si può creare in qualsiasi ambito come le arti, la cultura, la politica, l'economia, la scienza, la spiritualità ma la spinta avviene tramite l'energia sessuale                                                                     VUOLE CREARE

3 le nostre emozioni, il nostro cuore chiede di essere amato ed amare oppure odiare ed il segreto è non giudicare e discriminare, ogni persona è parte di noi ed ha il suo cammino e questo è fondamentale per trovare la pace delle nostre emozioni                                                                                                                                                                                                             VUOLE ESSERE AMATO E AMARE

4 la nostra mente , chiede considerazione, vuole il controllo, vuole parlare, esprimersi sempre e comunque, è l'espressione del nostro ego e per trovare la pace dobbiamo comprendere che esiste qualcosa oltre ( vedi il punto 5)

                                                                                                                                                                                 VUOLE ESSERE

Esiste anche una quinta parte che in effetti le comprende tutte e le unisce in una cosa sola:

5 la nostra parte spirituale o anima (ognuno qui potrà dargli un nome o un significato a seconda delle sue credenze), la nostra mente guida la carrozza, la nostra struttura fisica è la carrozza e le nostre emozioni sono i cavalli, mentre l'anima è il passeggero.

Se il passeggero comunica con il guidatore ( la mente ) darà un indirizzo preciso il quale guiderà i cavalli (le emozioni) portando la carrozza (il nostro corpo) verso la direzione giusta.

Ho usato questa allegoria, usata dal filosofo e mistico Georges Ivanovič Gurdjieff perché rende bene l'idea di quello che dovremmo fare.

Questo non vuol dire che ogni piccola azione che facciamo deve essere guidata dalla nostra anima e seguire una procedura così complicata: ci servirebbero giorni anche per scendere una scala!

Molte azioni sono guidate dalla mente inconscia perché ha una velocità di esecuzione enorme rispetto alla mente conscia, ma dietro a tutto ciò vi è qualcosa che osserva e può essere testimone rendendo la nostra vita di tutti i giorni più significativa.

Se la nostra consapevolezza venisse attivata più spesso avremmo molto meno "incidenti", come fare un movimento in modo anomalo ed averne un dolore o addirittura una grave menomazione: tutto questo che ci appare come "il fato" in realtà è una nostra scelta oppure il risultato di una non-scelta.

Se desideriamo che la nostra vita cambi perché ci sentiamo inadeguati occorre capire a che livello dei 4 elementi esiste la disfunzione. Per arrivare a questa comprensione è necessario essere in uno stato di rilassatezza totale in cui ogni parte di noi collabori con le altre fino a diventare un gruppo che rema verso la stessa direzione.

La meditazione ed il massaggio, oltre che esercizi fisici personalizzati sono alleati straordinari per arrivare a questo risultato. Il tutto deve essere pilotato da una forza di volontà creata da un approccio mentale mirato all'obiettivo che vogliamo VERAMENTE raggiungere.

E' necessario quindi lavorare molto sui nostri pensieri, sulla qualità e quantità, con mezzi diversi a seconda del tipo di persona.

Qualcuno preferirà la meditazione e lo Yoga e qualcun altro il coaching ed il nuoto o la corsa, oppure ancora il massaggio e le meditazioni guitate perché siamo tutti unici e diversi ed ognuno ha la sua modalità di esprimere se stesso.

Gli approcci fatti con metodi STANDARDIZZATI PER TUTTI mi lasciano sempre molto scettico (per non dire altro di più offensivo) perché spesso sono la soluzione di chi vuole VENDERTI qualcosa di semplice e commerciale come se fosse LA TUA SOLUZIONE PERSONALIZZATA, e le due cose stridono davvero molto.

Un vero approccio verso la persona per trovare IL SUO METODO PERSONALIZZATO è senza dubbio l'ascolto attivo in prima battuta e poi la creazione di un percorso personale dove si possono provare le varie soluzioni o tecniche in modo da capire cosa è funzionale e cosa lo è meno.